Sala di proiezione

La sala del museo

Situata all’interno del nuovo polo cinematografico voluto da Regione Lombardia presso Manifattura Tabacchi, può ospitare 84 persone ed è dotata delle più aggiornate tecnologie di proiezione, dal DCP in 2K alla pellicola in ogni formato.

Ingresso
Intero 5.50 euro
Ridotto 4.00 euro

APRILE AL MIC - PROIEZIONI

Sabato 19 aprile, ore 17.00
Domenica 20 aprile, ore 17.00
Lunedì 21 aprile, ore 17.00

Eep!

Ellen Smith, Belgio, 2010, 81', v. o. sott. it.

Il signor Warre, che coltiva con grande passione l'hobby dell'ornitologia, passeggiando per le colline vicino a casa sua trova una piccola creatura ai piedi di un albero. Assomiglia tanto a una bambina ma al posto delle braccia ha due piccole ali. La porta a casa e la mostra a sua moglie Tine, che desidera da tanto tempo avere una figlia. Tine decide di prendersene cura e di chiamarla Cippi. Da quel momento Tine s'impegna per far diventare Cippi simile a una bambina normale. Ma Cippi non è una bambina normale, la sua natura è un'altra: un bel giorno infatti vola via dalla finestra della sua stanza. Tine e Warre partono allora per un' avventurosa ricerca della piccola Cippi.

Mercoledì 23 aprile, ore 15.00

Achille e la tartaruga

T.Kitano, Giappone, 2008, 119'

Machisu, unico figlio di un ricco collezionista d'arte, ha dedicato tutta la sua esistenza alla pittura nel tentativo di affermarsi nel mondo delle arti visive. I suoi sforzi, però, non hanno portato i risultati sperati. Infatti, nonostante l'enorme impegno da lui profuso e la strenua collaborazione di sua moglie Sachiko, lei sembra essere l'unica a capire la sua arte e i suoi esperimenti artistici, disprezzati dai galleristi e poco tollerati, non solo dai vicini di casa, ma anche dalla figlia Mari.

Venerdì 18 aprile, ore 15.00

Brother

T.Kitano, Giappone/USA/Gran Bretagna, 2000, 113'

Un gangster della yakuza, la cui famiglia è stata sterminata in una guerra tra bande, parte per Los Angeles alla ricerca del fratello. In un mondo che gli è estraneo, stringe amicizia con un giovane truffatore con il quale ingaggia una lotta violenta per il controllo del traffico di droga nella città.

Venerdì 18 aprile, 17.15

Dolls

T.Kitano, Giappone, 2002, 113'

Il film racconta tre storie d'amore travagliate. Matsumoto e Sawako sono una coppia felice, ma l'invadenza dei genitori e l'ambizione spingono il ragazzo a compiere una tragica scelta. Hiro è un vecchio boss della Yakuza che si trova nuovamente al parco dove trent'anni prima, quando era solo un povero operaio, incontrava la sua amata, abbandonata per inseguire il successo. Haruna è una famosissima pop star, ma ora passa il tempo a guardare il mare, con il viso coperto da bende a causa di un tragico incidente stradale.

Venerdì 18 aprile, 21.00

Il cielo in me. Vita irrimediabile di una poetessa - Antonia Pozzi (1912-1938)

Sabrina Bonaiti e Marco Ongania, Italia, 68'

Quando una donna sceglie la libertà, deve quasi sempre pagare un prezzo molto alto. Antonia Pozzi ha scelto di vivere intensamente, dal di dentro, ha amato con tutta se stessa senza calcoli e senza tatticismi, ha gioito della bellezza della natura e della purezza della montagna e ha sofferto la perdita, l’abbandono, la mancata comprensione della sua poesia con la stessa tragica lucidità e profondità con cui ha intravisto l’abisso nel quale un’intera generazione stava precipitando.

Sabato 19 aprile, 15.00
Domenica 20 aprile, 15.00
Lunedì 21 aprile, 15.00
Domenica 27 aprile, 15.00

Draghetto Grisù

Nino e Toni Pagot, Italia, 1975, 50'

Il giovane draghetto Grisù , malgrado sia l'ultimogenito di una grande stirpe di draghi avvampatori, i Draconis, sogna di diventare pompiere. Invece di vulcani in eruzione e incendi distruttori, Grisù sogna le rosse autopompe dei pompieri nelle quali, malgrado le continue raccomandazioni del suo benefattore Sir Cedric McDragon, e di sua moglie Lady Rowena McDragon, non riesce ad entrare.

Sabato 19 aprile, 19.00
Domenica 20 aprile, 19.00
Lunedì 21 aprile, 19.00

La casa dei suoni

Daniele Abbado, Animazione di Gianini e Luzzati, 1993, 50'

Basato sull'omonimo libro di Claudio Abbado, il film racconta ai ragazzi la passione per la musica del Maestro milanese e spiega con semplicità e chiarezza l'organizzazione e la composizione dell'orchestra,i diversi strumenti, le esigenze della direzione, il tutto accompagnato dalle magiche animazioni di Gianini e Luzzati.

Venerdì 25 aprile, 15.00 - 16.30 - 18.30

La memoria degli ultimi

Samuele Rossi, Italia, 2013, 75'

La memoria degli ultimi è la storia di un viaggio, emotivo, prima che fisico. Partendo dal difficile momento odierno del nostro Paese, il racconto sprofonda nella memoria della guerra e della Resistenza, attraverso le vite e gli sguardi di sette ex -partigiani combattenti, uomini e donne. Un viaggio fisico alla ricerca degli ultimi sopravvissuti della Resistenza, che diventa un viaggio dentro le emozioni, i ricordi e i sentimenti di una generazione che ha sperato e creduto in un futuro diverso, sacrificando la propria giovinezza in nome di qualcosa che sembrava troppo importante per essere ignorato. Gli "ultimi" sono i protagonisti di un viaggio nel loro passato e nei luoghi che ne hanno segnato per sempre l'animo, vissuti non in una tradizionale ottica storica, ma attraverso uno sguardo autentico e una delicata dimensione intima. La Storia diventa così non solo materiale per i libri di scuola, ma una pagina di vita vissuta, dolorosamente intima, e nitidamente parte di ognuno di noi.

Domenica 27 aprile, 16.00
Martedì 29 aprile, 17.00

Il potere

Augusto Tretti, Italia, 1974, 86'

Tre belve: il leone, la tigre e il leopardo rappresentano rispettivamente i poteri militare, commerciale e agrario e, dialogando tra loro, dimostrano che il potere, pur assumendo fisionomie diverse nei secoli, rimane sempre nelle stesse mani. Viaggio nel tempo dall'età della pietra a quella moderna, passando attraverso l'epoca romana, quella del Far West e quella dell'Italia dopo il 1919.

Domenica 27 aprile, 18.00
Martedì 29 aprile, 15.00

La legge della tromba

Augusto Tretti, Italia, 1962, 85'

Celestino e quattro amici tentano di rapinare gli addetti al trasporto valori di una banca, ma finiscono in prigione. In seguito a una evasione e usufruendo di un'amnistia, riacquistano la libertà. Celestino si reca dal prof. Liborio per ottenere un lavoro, venendo assunto presso una fabbrica di trombe. Il giovanotto conosce Marta e se ne invaghisce, ma Liborio circuisce la donna e la sposa, per sfruttare il patrimonio del padre. Celestino, amareggiato, deve trovare un altro lavoro.

Focus

    Trascorri le giornate di Pasqua al MIC! Ti aspettano tre proiezioni per i più piccoli e per i più grandi: il draghetto Grisù, Eep! e la casa dei suoni. Non mancare!

© 2011 Fondazione Cineteca Italiana p.iva 11916860155

Progetto e sviluppo smarketing°